La parabola discendente del M5S si può INVERTIRE. Espellendo DI MAIO.

Sono solo uno dei tanti. Come loro…ci ho provato. In tutti i modi. Sono solo uno dei tanti delusi dal M5S. Uno dei tanti che ci ha provato. Ci ha creduto, poi ha dovuto constatare incoerenze e tradimenti continui…
Ma continuando a provare ad “aggiustare” il giocattolo a cui si teneva tanto…
Adesso non c’è più tempo. O si aggiusta SUBITO, oppure si butta via tutto.
PER SEMPRE.

Nato come “innovatore di un paese arcaico, del tutto asservito al potere assoluto della finanza globale massonica Usa-Uk”… il M5S ha del tutto perso lo spirito fondante.
Un movimento che avrebbe potuto (e DOVUTO!) essere il catalizzatore di una reale “Rivoluzione Interiore” per destare l’Italia dal suo 150-ennio di servilismo spregevole.

Invece… il M5S ha solo finto di essere anti-sistema ed intanto, nella migliore tradizione del “Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa, ha organizzato le cose in modo che “tutto cambiasse, perchè tutto restasse uguale”.

Piaccia o no ammetterlo… attualmente (e purtroppo l’inganno era presente fin dalla fondazione) il M5S esegue gli ordini dello stesso “Padrone assoluto” che da sempre domina.
Unico Potere Totale, che da sempre dà ordini a renzi, monti, letta, draghi, napolitano, ecc.ecc… e prima di loro a tutti o quasi i governi italiani “sovrani” (??? Sovrani in cosa?), fin dal “Glorioso Risorgimento”…
Una tragedia: altro non fù che una brutale annessione illegittima, condotta dallo stato fantoccio dei savoia, diretto e controllato dai banchieri inglesi.

La degenerazione totale del M5S è EVIDENTE ED OVVIA a chiunque osservi da fuori senza paraocchi il movimento. Essendosi da tempo trasformato in “religione”… ovviamente i FEDELI INTEGRALISTI non possono (nè vogliono!) vederne difetti ed incoerenze.
La FEDE vive di DOGMI ETERNI ED ASSOLUTI, mica di fatti e riscontri quotidiani…
Con un dogmatico NON si discute o ragiona.

NON parlo quindi ai “GRULLINI” (termine volutamente spregiativo, usato per individuare il “tipico” fanatico talebano che vive di slogans ripetuti senza capire che vogliono dire!). Non parlo più con loro: sono casi disperati, per i quali non val la pena perdere tempo. Ne ho perso anche troppo.

Mi rivolgo SOLO alla frangia (CONTRAPPOSTA ED INCOMPATIBILE CON I GRULLINI, e spero ancora abbastanza estesa… ma non sembra così, purtroppo) dei votanti/simpatizzanti/iscritti M5S, che hanno conservato spirito critico ed indipendenza di analisi e giudizio.
Questi, nel tempo, hanno cominciato, via-via, a vedere una serie infinita di incongruenze, contrordini, ambiguità, diktat, contraddizioni, crepe, tradimenti, dietrofront, “contrordine compagni” e amenità del genere. Quella frangia critica, spesso espulsa o additata come “traditrice”, che in effetti si limitava solo a richiamarsi ai valori originari ed esigere che tali valori, da “slogans”, diventassero azioni concrete e piani applicati. E per questo veniva trattata da “nemico”.

I dubbi, e poi le delusioni, e poi la RABBIA, sorgono inevitabili quando gli indizi di “qualcosa che non va” si sommano, peggiorano, diventano caso emblematico e poi aperta vergogna di cui chiedere conto.

Di Casaleggio (da morto il giudizio su di lui NON cambia. Niente IPOCRISIE!) ho già ampiamente detto. QUI! Direi che può bastare… Rileggete se volete. Non muto una virgola. Anzi. Ero stato allora anche troppo tenero!

Purtroppo la linea “casaleggina” non solo non è sparita con la sua morte, ma si è rafforzata e fatta più sfrontata, diretta, DICHIARATA.

Di Maio (il discepolo del MAESTRO Venerabile!), Casaleggio figlio, David Borrelli (il sicario preferito da Casaleggio, in Europa!) e tanti altri, ormai hanno APERTAMENTE criticato ed abbandonato la linea anti-Eurozona. Per tranquillizzare i veri padroni.
Arrivando a dichiararsi ufficialmente pentiti circa i timidi tentativi precedenti di dar GUERRA contro l’Eurozona.

Questo passaggio è stato fatto con maestria… con i tempi giusti perchè il “pubblico adorante” (tipico delle religioni!) digerisse, senza reazioni immunitarie avverse, il voltafaccia evidente e vergognoso.
Le nefandezze in termini di “normalizzazione interna” e di “asservimento da sotterraneo a manifesto verso il SOLO ed UNICO POTERE ESISTENTE” sono tante e dimostrate, ma in italia, da sempre, vige la consuetudine spregevole:

“Le regole si applicano per i Nemici, e si interpretano per gli AMICI”.

Ed ecco spiegato perchè la massa belante dei GRULLINI non ha mai preteso una verifica seria sui fatti. Verifica per confronto spietato fra quanto dichiarato e indicato anni fà e lo stato attuale dei FATTI. Stato dei FATTI del tutto incompatibile – e anzi frontalmente opposto!! – ai principi sbandierati ed ostentati quando ci si mostrava “distruttori del Sistema”. A PAROLE…

A me non piace AFFATTO la personalizzazione della politica, il ridurre tutto ad esaltazione o denigrazione di ogni aspetto che riguardi il “Leader”.
Uno dei punti cardine delle origini del M5S era “Nessun Leader. Ciascun Cittadino sia Leader di se stesso”…

Ma siccome il M5S ha invece totalmente aderito alla linea del “Condottiero-Salvifico, al quale accodarsi”, allora analizzo l’attuale condottiero. Luigi di Maio.
Il “Bravo Ragazzo, semplice ed alla mano”.

Lo faccio in modo DURISSIMO, con un

ATTO FORMALE DI ACCUSA PER TRADIMENTO, CONTRO LUIGI DI MAIO!!!

Credo sia ora di fare la raccolta degli ORRORI commessi da Di Maio, il nuovo “sguattero preferito” della finanza massonica usa-uk pro-eurozona.
IL degno successore di Renzi, Letta, Monti…
I RISCONTRI PUNTUALI E VERIFICABILI CHE SEGUIRANNO, GIUSTIFICHERANNO APPIENO L’ATTACCO (SOLO APPARENTEMENTE INGIURIOSO!) CHE FACCIO A DI MAIO!

IL leccaculo, che è andato a mendicare APPOGGIO E INVESTITURA in tutti i salotti dei massoni banchieri d’europa (tutti controllati dalla finanza usa-uk!), usava questa “merce di scambio” per ingraziarseli. Andava dicendo loro:

«Posso controllare l’opposizione, e far sì che, appena andremo al governo, si facciano ESATTAMENTE LE STESSE COSE CHE FA RENZI (E LETTA E MONTI…), ma facendole fare al “NUOVO”… così la gente le accetterà con meno proteste!»

Questo traditore deve stare attento. Non lo minaccio io ma lo AVVERTE la “STORIA”!
Tsipras, per aver fatto le stesse cose, a breve finirà processato e condannato dai greci.
Spero che la condanna sia ESEMPLARE.
Tsipras è, per la Grecia, oggi, quel che EFIALTE fù per gli Spartani di Leonida alle Termopili…
Un TRADITORE rivoltante, che merita una punizione durissima. Il suo crimine è imperdonabile.
Di Maio ha intenzione di imparare la lezione della STORIA oppure… non capisce il rischio? O crede di farla franca?

Segue un elenco molto lungo di FATTI CATASTROFICI VOLUTI E COMMESSI DA DI MAIO.
Verificateli e giudicate VOI.

Ma verificateli leggendo e facendo riscontri in modo NON pregiudiziale. Ve ne prego.
Analizzate i fatti recenti, e paragonateli agli annunci altisonanti di mesi o anni fà.
SE AVETE MEMORIA. Ma tale confronto è ben indicato nei singoli punti.
SE la memoria non Vi dovesse assistere in modo adeguato, qui di seguito ritroverete tutto.
19 Punti seguono… per ORA! (P.S.: erano 18 originalmente: aggiunto il punto 19 in data 22 Giugno 2016)


1)
Di Maio fa autocritica sull’Ue: “Forse siamo stati troppo duri” – L’esponente del Movimento 5 Stelle davanti agli ambasciatori smorza i toni sull’euro

«un’inequivocabile autocritica del frontman M5S sulle posizioni iniziali espresse dal Movimento su Unione Europea e moneta unica. «All’inizio siamo stati troppo duri». Un pentimento riservato dal quale i commensali non hanno potuto fare a meno di misurare la distanza tra le parole accorte di Di Maio e gli annunci di una forza politica che fino a pochi mesi fa parlava di un referendum per uscire dall’euro e per questo organizzava banchetti per raccogliere le firme. Un passo in avanti verso la formazione di un profilo credibile e rassicurante, indispensabile a chi voglia sfidare Renzi alle elezioni. Uno indietro rispetto allo spirito originario.»


2)
Cinque Stelle, Di Maio cambia idea sull’euro: “Non credo che arriveremo all’uscita”

«Uscire dalla moneta unica significa più energia nostra, più investimenti per le imprese, e significa meno Troika, e quindi meno tasse e meno stritolamento dei nostri connazionali. Così parlò il 13 dicembre del 2014 Luigi Di Maio, esponente di punta del MoVimento 5 stelle e vicepresidente della Camera.

Sette mesi più tardi la musica ha decisamente cambiato melodia. Abbandonare l’euro “sarebbe l’estrema ratio, spiega Di Maio in una recente intervista a Parallelo Italia. Ma non credo che ci arriveremo, conclude. Dopo Matteo Salvini, ecco quindi unirsi al girone infernale degli ondivaghi anche Luigi Di Maio, entrambi lanciati sul tema in una nuova fase di “moderazione” a fini puramente elettorali. Come il leader del Carroccio, anche il vicepresidente della Camera ed esponente di punta del MoVimento 5 stelle tradisce infatti una certa ambiguità sul tema dell’uscita, o meno, dell’Italia dall’euro


3)
Avere la faccia come il culo. Luigi Di Maio e l’ euro

Ascoltate quel che dice Di Maio. Nessun commento. Confrontatelo con i fatti e con le vecchie dichiarazioni roboanti di Grillo e altri… Deprimente.


4)
Posizione dell’onorevole Luigi di Maio (m5s) sull’euro

Ad un convegno il 3 aprile 2016 a Trieste, a specifica domanda, l’onorevole Luigi Di Maio (m5s) spiega la sua posizione su euro e sul referendum relativo. Anche qui… no comment. In termini di tradimento e doppiezza, Di Maio si commenta da sè…
NON potrei aggravare la sua posizione neppure se volessi.


5)
L’ultima di Di Maio:
«Ottimo @luigidimaio a Porta a Porta: “credo che lo Stato non debba illudersi di poter controllare i mercati”.

Eccolo qui l’analfabeta costituzionale perfettamente prono alla finanza.

Ignorante o in malafede non mi interessa, deve levarsi di torno in ogni caso perché palesemente inadeguato.

L’iniziativa privata è libera solo se non si svolge in contrasto con l’interesse pubblico. E gli accentramenti eccessivi di proprietà sono vietati (art. 41-47 – COSTITUZIONE VIGENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA).

Ma cosa volete che sia, d’altronde violare questo precetto portò solamente alla seconda guerra mondiale…

Mi sembra di vivere in un incubo… Siamo soli in un mondo governato dall’idiozia»
Avv. Marco Mori.


6)
LA TREMENDA SPACCATURA CHE, PRIMA O POI, ESPLODERÀ IN MODO DISASTROSO NEL M5S: SERVIRE LA EUROZONA O DISTRUGGERLA!

Di Maio & Casaleggio figlio sono eredi del disegno massonico ordoliberista di Casaleggio.
Servono la eurozona antiumana massonica.
Marco Valli e Marco Zanni (EUROPARLAMENTARI M5S) sono, invece, ferventi SOVRANISTI. Quindi sono:

1)per la Sovranità assoluta del Popolo (che implica la DISTRUZIONE TOTALE dell’eurozona! NON esiste compatibilità fra le due questioni!);

2)esercitata tramite gli strumenti tecnici consolidati della Democrazia Diretta (vedi Svizzera!): cosa che i ducetti al vertice del M5S non sanno neppure cosa sia…

IN senso reale! NON sto polemizzando: in stretto senso TECNICO, I VERTICI DEL M5S NON conoscono l’ABC dei termini di BASE della Democrazia Diretta!!!!
Ma ne blaterano a vanvera continuamente!!!!

QUESTA CONTRADDIZIONE MORTALE INTERNA PRIMA O POI SCASSERÀ IL M5S!
INEVITABILE!!!


7)
Così i grillini provano a sedurre l’Europa Di Maio pranza con gli ambasciatori Ue e fa autocritica sulla campagna anti-euro

«Su domanda dei 28 ambasciatori Ue, Di Maio ha chiarito che la campagna grillina anti-euro non fu una fantastica idea, e se dipendesse da lui la lascerebbe nel cassetto: proprio ciò che a Bruxelles (e a Berlino) desiderano sentirsi dire.»


8)
Se cade Renzi, i poteri forti punteranno sul grillino Di Maio

Articolo troppo profondo e completo per poter essere riassunto o ridotto a poche righe essenziali.
(Cesare Sacchetti, “Matteo Renzi, i poteri forti lo scaricano e iniziano a interessarsi al M5S”, da “Il Fatto Quotidianodel 5 aprile 2016).


9)
“A furia di evolversi il M5S è diventato identico al Pd, lo strano caso del dottor Di Maio”

ALTRO articolo troppo profondo e completo per poter essere riassunto o ridotto a poche righe essenziali.
(Francesco Maria Toscano, “A furia di evolversi il M5S è diventato identico al Pd, lo strano caso del dottor Di Maio”, dal blog
Il Moralistadel 24 marzo 2016).


10)
i giornali storici della finanza massonica usa-uk danno la investitura a di maio ed al M5S. Tutti insieme e con totale entusiaastico appoggio.

– FINANCIAL TIMES
– WALL STREET JOURNAL
– THE ECONOMIST
– THE GUARDIAN

Capite che significa?
Credete che i 4 organi ufficiali di propaganda della FINANZA MASSONICA USA-UK nel mondo, organizzino un tale “concerto armonico da grande orchestra”… per CASO?
Credete che esista il “CASO” per quanto riguarda le azioni concertate di quei centri di potere assoluto?

a)
http://www.giornalettismo.com/archives/1983387/m5s-financial-times-di-maio/

b)
http://www.beppegrillo.it/2015/12/il_financial_ti_1.html

c)
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/01/elezioni-2013-wall-street-journal-ultima-chance-per-litalia/517271/

d)
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1211427/M5S–Washington-Post–con.html


11)
Rispondere alla domanda di fondo: “Cosa volete fare su Euro e Europa?”

Tratto da: “M5S, la grande scommessa di Luigi Di Maio: voto nel 2017 e candidatura da premier. Ora si prepara al tour europeo” – L’HUFFINGTON POST – di Alessandro De Angelis – Pubblicato: 24/03/2016

«Di Maio ha capito, nel corso dell’incontro, che programma vuol dire una cosa su tutte: rispondere alla domanda di fondo: “Cosa volete fare su Euro e Europa?”. Pesa, nella domanda, l’anti-europeismo delle origini, l’eco di slogan alla Salvini, le frasi minacciose del fondatore Beppe Grillo verso le cancellerie europee. Un lessico il cui rumore, in verità, si è molto attutito da maggio dello scorso anno, ovvero dalla campagna per le regionali che, all’interno del movimento, è stata vissuta come un “momento di svolta”.
È da allora che i giornali hanno iniziato a parlare di “effetto Di Maio” e che sono iniziate le interviste dello stesso al Financial Times e al Faz, che parlò di “nuovo corso del movimento”. Raccontano dall’interno del Movimento: “In quel momento ci siamo resi conto che all’estero avevano l’immagine di noi che davano i media italiani e Renzi, dunque venivamo percepiti come il diavolo. I nostri parlamentari europei, che parlano con funzionari, politici, diplomatici ci dicevano che il premier ci ha sempre usato come spauracchio su tutto. Sulla Libia diceva negli incontri: non posso intervenire perché, alla prima vittima, mi si apre un fronte interno con quelli. Datemi più flessibilità perché se non si cresce si mette benzina sul fuoco dei Cinque Stelle. A quel punto è iniziato un lavoro per avere rapporti un’interlocuzione che ha dato come primo risultato l’incontro con gli ambasciatori”.
Oggi “se fosse premier” Di Maio non uscirebbe dall’Euro.»


12)
1. MA QUANTO PIACE LA RAGGI PIGLIATUTTO AI POTERI FORTI? DALL’’ECONOMIST’ AL ‘GUARDIAN’, DAGLI INDUSTRIALI ROMANI AL VATICANO, DA VESPA ALL'”ESPRESSO”: TUTTI I CENTRI DI POTERE CHE CONTANO TIFANO PER LA CANDIDATA GRILLINA, MANCANO SOLO BILDERBERG E L’OPUS DEI 2. ALTRO CHE CANDIDATA DI ROTTURA, L’AFFASCINANTE RAGGI PIACE ALLA ROMA POTENTONA CHE GOVERNA DA SEMPRE LA CITTÀ, DESTRA O SINISTRA NON FA DIFFERENZA. UNINDUSTRIA, CONFCOMMERCIO, COMUNITÀ EBRAICA, VICARIATO, SALOTTI: TUTTI LA VOGLIONO INCONTRARE… 3. NON SOLO. VISTO CHE I SONDAGGI ANNUNCIANO LA VITTORIA IN CASO DI VOTO NAZIONALE DEL M5S SUL PD, IL DUCETTO DI RIGNANO SULL’ARNO HA CAMBIATO STRATEGIA E HA INIZIATO A “TIFARE” PER SPEDIRE LA RAGGI SUL CAMPIDOGLIO: VEDIAMO CHE COSA RIESCE A COMBINARE IL MOVIMENTO 5 STELLE ALLE PRESE CON IL GOVERNO DI UNA CITTÀ IMPOSSIBILE CHIAMATA ROMA

Tratto da “DAGOSPIA” del 24 Marzo 2016.
La “Benedizione e Investitura” di Virginia raggi a Roma, su diretta iniziativa dei POTERI FORTIO DELLA FINANZA, come richiesto da Di Maio. Ovvio che tali poteri danno investitura solo a chi ha lro giurato fedeltà ETERNA e sottomissione TOTALE.


13)
Luigi Di Maio tra gli under 30 più influenti d’Europa per Forbes

Adesso il sito di Beppe Grillo (Pardon! Del M5S!) cita “Forbes” come fonte di onestà e autorevolezza… Forbes… che ha incoronato da sempre i peggiori criminali assoluti del mondo finanziario massonico!!! Almeno negli ultimi 90 anni!!!
LEGGETE E VOMITATE.


14)
M5S. Di Maio: “Non vogliamo uscire dall’Euro”

Serve altro? Capite l’italiano?
Intervistato dal “Bilderberg” Gianni Riotta (uno dei primi da impiccare quando faremo i processi!), Di Maio dichiara le sue vere intenzioni sulla intera Eurozona. Un atto di totale sottomissione e fedeltà ai piani inumani della finanza massonica Usa-Uk mondiale.


15)
CLAMOROSO! MAESANO SU “LA STAMPA” CONFERMA L’ABBANDONO DEFINITIVO DELLA POSIZIONE NO EURO DEL M5S!osizione-no-euro-del-m5s/

Ulteriori conferme del medesimo concetto, rilasciate da servi e servetti in seconda del M5S. IL M5S abbandona ogni posizione “No-Euro”!!!
FONTE: “La Stampa” a firma di Francesco Maesano, un serio e preparato sostenitore del Movimento: nel suo pezzoProve di governo Cinquestelle, ecco i ministri tecnici

«In economia l’identikit (del relativo possibile ministro!N.d.A) è quello di un candidato non anti-euro (quella battaglia è stata messa da parte definitivamente) ma neanche proveniente dalla nomenklatura bancaria europea.»


16)
Luigi Di Maio: 47 35 Parallelo Italia “Un’idea di paese”

Ripetizione più completa del punto 14.
Notate bene: va dal membro del “Bilderberg” RIOTTA a dire queste cose… perchè sia certo che siano gradite ai padroni di riotta: finanza massonica usa-uk!!!


17)
Epic fail di Luigi “Manidifata” Di Maio : i capi marchiatori 5 stelle sono ancora due

Ahahahh che barzelletta, Di Maio pagliaccio

Vespa: “Chi decide nel m5s? chi ha sospeso pizzarotti?”
Di Maio: “Beppe Grillo”
Vespa: “Chi deciderà se ritirare la sospensione?”
Di Maio: “La persona che certifica le liste nel m5s cioè Beppe Grillo.”
Vespa: “E bella democrazia, decide solo uno!”

Ahahahh Di Maio paraculo incredibile…
FARSI SPUTTANARE, IN TERMINI DI DEMOCRAZIA, DA BRUNO VESPA…
LA DICE TUTTA!


18)
Di Maio a Virus: “No all’uso del denaro contante”

Sentite cosa dice qui Di Maio…

Per combattere l’evasione, diminuire/azzerare l’uso del denaro contante…

L’ARGOMENTO PRINCIPE DEI BANCHIERI MASSONI CRIMINALI…
IL 97% DELL’ELUSIONE MONDIALE DI CAPITALI PASSA PER LA MONETA ELETTRONICA O PER LA INTERMEDIAZIONE NON PER VIA “DENARO CONTANTE”…
INVECE SE VIETI L’USO DEL CONTANTE, TOGLI L’ULTIMA FORMA MINIMA DI RIFUGIO PER I PRIVATI, CHE, ALLE BRUTTE, POSSONO RITIRARE I PROPRI SOLDI DALLE BANCHE E AVERLI “IN MANO”!!!
DI MAIO è UN CRIMINALE!!!
E INSISTE CON GLI ARGOMENTI-FUFFA DEL TIPO “RENZI NON TAGLIA LE TASSE”… SENZA DIRE UNA SOLA PAROLA DEL FATTO CHE RENZI ESEGUE SOLO “ORDINI”: LUI NON DECIDE NULLA!
GLI ORDINI DI QUELLA STESSA EUROZONA CHE DI MAIO NON VUOLE ABBANDONARE!!!
DI MAIO E RENZI PRENDONO GLI ORDINI DAGLI STESSI, IDENTICI PADRONI!!!
SONO DUE COMMEDIANTI NELLO STESSA COMMEDIA MORTALE, SCRITTA DALLA FINANZA MASSONICA USA-UK PRO-EUROZONA!!!


19)
«Nessun dubbio sulla permanenza dell’Italia in Europa…»

COSA DIRANNO ADESSO I GRULLINI incapaci di libero pensiero critico?

CHE è COLPA DEL GIORNALISTA del Sole 24 Ore, CHE SI è INVENTATO COSE CHE DI MAIO NON HA MAI DETTO?

QUALE ALTRA SCUSA INVENTERANNO I GRULLINI SPREGEVOLI, pur di giustificare l’inaccettabile?
QUALE?

——————————–
“Perchè Casaleggio prende gli ordini dagli stessi che li danno a Renzi”
“Perchè Casaleggio prende gli ordini dagli stessi che li danno a Renzi”
“Perchè Casaleggio prende gli ordini dagli stessi che li danno a Renzi”

https://www.youtube.com/watch?v=FezzbNR-yXQ

ASCOLTATE…


Ho esposto 18 (NO! 19 dal 22 Giugno 2016!) macigni contro Di Maio!
E IN FUTURO NE AGGIUNGERO’ ALTRI.
PURTROPPO NON PASSA GIORNO SENZA CHE IL “BRAVO RAGAZZO DALLA FACCIA PULITA E DALL’ANIMA NERA” AGGIUNGA ARGOMENTI E MOTIVI PER ESSERE ATTACCATO DURAMENTE.

DI MAIO è IL DEGNO ALLIEVO DI CASALEGGIO PADRE E LUI, CASALEGGIO FIGLIO E TUTTI I PRO-EUROZONA VANNO ESPULSI DAL M5S E PUNITI CON LA GOGNA IN PIAZZA.

SE NON PEGGIO…

LA PARABOLA DISCENDENTE DEL M5S HA QUASI RAGGIUNTO IL PUNTO PIU’ BASSO.

MA DI MAIO STA MASSACRANDO IL M5S SOLO PERCHÈ I GRULLINI GLIELO PERMETTONO. GLIELO LASCIANO FARE.

QUINDI BASTA SMETTERE DI PERMETTERGLIELO.
ISCRITTI, ATTIVISTI E VOTANTI SI SVEGLINO. SUBITO.

IL M5S HA UN NEMICO INTERNO FORMIDABILE: LA DEGENERAZIONE TUMORALE DETTA “EUROZONA”.

PER GUARIRE DA UNA MALATTIA BISOGNA PRIMA DI TUTTO AMMETTERE DI AVERLA ED ACCETTARE DI ELIMINARNE LE CAUSE E BLOCCARNE QUINDI GLI EFFETTI NEGATIVI.

DI MAIO E TUTTI GLI EURISTI-CRIMINALI VANNO INDIVIDUATI, PROCESSATI ED ESPULSI.

PUNTO.

Chiudo con un video brevissimo e PERFETTO di Antonio Maria Rinaldi, che ha spiegato ogni cosa che conti a tutti gli eletti e vertici del M5S in questi ultimi 7 anni… SENZA MAI ESSERE DAVVERO ASCOLTATO DA VERTICI E “DEI”!

Ascoltatelo. Tutti gli euristi devono essere processati e condannati. Per genocidio…
E lo dice in una conferenza presso il PARLAMENTO EUROPEO!

Ecco il video:

Rinaldi: tribunale Internazionale per gli europeisti

Un estratto dell’intervento del Prof. Antonio Maria Rinaldi al Parlamento Europeo, in occasione del convegno del 30/06/2015 dal tema “EURO THE MOMENT OF TRUTH, THE DEMOCRACY OF THE EURO” (EURO IL MOMENTO DELLA VERITÀ, LA DEMOCRAZIA DELL’EURO).